NAMIBIA 2015


Journey.

Quella sensazione di partenza, quell'atto di lasciarsi tutto alle spalle è un rituale che contraddistingue il viaggio da una vacanza. L'ignoto domina sulle certezze che si costruiscono nel luogo eletto come dimora, una gabbia che a lungo andare, diventa stretta e soffoca. Riprendo aria attraversando le Alpi e la bellissima bavaria, fino ad arrivare a quel"non luogo" dell'aeroporto di Francoforte. Saliamo a bordo e ci ritroviamo a sorvolare un continente intero dove vite e paesi, a diecimila metri sotto i nostri corpi, vibrano. Italia, Tunisia, Algeria, Niger, Nigeria, Camerun, uno stato rettangolare, Gabon, Repubblica del Congo, un'altro stato semi rettangolare ed ancora un Congo ma più democratico, e poi Angola, e in un attimo atterriamo in NAMIBIA. Scendiamo le scale e veniamo accolti da un profumo particolare, assomiglia a quello che si percepisce arrivando nella terra dei nuraghe, un misto di mirto e di finocchio selvatico, ma di mediterraneo attorno credo ci sia ben poco. Una terra che profuma è una terra che non delude mai. Ci addormentiamo tra i suoni di una natura dominante con un orice che dorme poco distante da noi. Magari, da domani, inizieremo a capire dove realmente siamo, per ora siamo ancora confusi.


Post in evidenza
I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

©2018 Canclini Giovanni | All rights reserved